La sentenza dichiara legittima la norma che consente un versamento dilazionato. Fosse stato accolto il ricorso, le casse dello Stato avrebbero rischiato di pagare 16 miliardi di euro

fonte: https://www.corriere.it/economia/pensioni/19_aprile_17/respinto-ricorso-lia-capilli-legittimo-pagare-a-rate-tfr-statali-2a5bebae-6120-11e9-a327-0127d031f6b3.shtml