L’agenzia americana, la più severa con il nostro Paese, non modifica il giudizio sull’affidabilità dei titoli pubblici italiani. Restiamo un gradino sopra il libello spazzatura

fonte: https://www.corriere.it/economia/19_marzo_15/moody-s-lascia-invariato-rating-l-italia-tira-sospiro-sollievo-bb59b530-474b-11e9-93fb-6bb49234797c.shtml