I 14 anni al Lingotto: dal sì di Obama per Chrysler al no di Merkel per Opel. La battaglia dei referendum a Mirafiori e Pomigliano: “Voi parlate di me, di Elkann, degli Agnelli, ma la Fiat significa innanzitutto decine di migliaia di posti di lavoro e di azionisti»

fonte: https://www.corriere.it/economia/18_luglio_21/marchionne-uomo-che-ha-cambiato-fiat-disse-sono-stanco-nessuno-credette-lascia-manley-sue-condizioni-salute-video-708eae98-8d24-11e8-a028-9f549fd88b33.shtml