A Napoli non si riposa nemmeno in pace. Tragica la situazione del cimitero di Poggioreale: Prati incolti, spazzatura abbandonata dietro le cappelle, tombe sfondate. Marmi spaccati dove si può anche guardare dentro. Una cosa indegna per i cari dei defunti e per la dignità della città.

A guardare il più grande e il più importante di Napoli, è desolante. C’è davvero di tutto, anche scaldabagni lasciati abbandonati, scarsa manutenzione anche idrica, e in questo stato di abbandono i furti e le rapine sono sempre più frequenti.

Che degrado, chi deve intervenire per riparare la memoria dei defunti? Così scatta la rivolta del comitato a “tutela del sepolcro gentilizio”. Una situazione assurda di cui il Comune di Napoli deve farsi carico.