È vergognoso quanto è stato deciso ieri dal Comune di Napoli e dall’Azienda Napoletana Mobilità.

Nel piano di salvataggio di ANM è previsto infatti un aumento dei titoli di viaggio entro il 2018 fino a 1,20 per singola tratta, per il 2019 di 1,30 euro.

A pagare, quindi, sono sempre i cittadini che si trovano con un sistema di trasporto pubblico cittadino lontano da qualsiasi metropoli europea e con i prezzi per i biglietti di città ben più servite ed efficienti.

A questo, infatti, vanno aggiunti ulteriori tagli a personale e alle linee di bus. Si salvi chi può.